Benetton Uomo

Benetton Design Store   Firenze 

La ricerca della migliore efficienza funzionale degli spazi dedicati alle attività commerciali è tema sempre meno slegato da quello della bellezza della forma e della veicolazione dei messaggi di brand. Non potrebbe essere altrimenti per il nuovo negozio della linea uomo di Benetton, in via Por Santa Maria, realizzato a pochi passi da Piazza della Signoria, sia per la scelta dei materiali, sia per la loro composizione. Lo spazio commerciale, a due piani, è caratterizzato al suo interno dalle linee di segno contemporaneo, attualmente impiegate per gli showroom della catena. La nota aggiuntiva contestualizzante l'opera, è l'utilizzo a terra del marmo thunder grey lucidato, dal fondo grigio scuro striato da venature bianche. Esso è perfettamente in linea con l'involucro storico in cui questa realizzazione si ritrova, richiamando da una parte le ricche pavimentazioni delle chiese fiorentine, così come, per le cromie dominanti, il noto cortile di Michelozzo in Palazzo Medici Riccardi, e dall'altra, per la scelta del disegno regolare della posa in opera, la vicina Piazza della Signoria. Questo richiamo non inficia tuttavia gli esiti formali più contemporanei della progettazione, poiché il colore ed il tipo di posa si combinano in maniera elegante con l'aggiornato arredamento in legno e le luci delicatamente colorate, a disegnare i percorsi e l’esposizione del nuovo negozio. Le tonalità del calpestio costituiscono utile sfondo neutro ed omogeneo, perché le differenti colorazioni dei prodotti emergano debitamente. Le fughe sottili ma visibili permettono di far risaltare le venature tipiche di quest’essenza lapidea e rendono facile per il cliente muoversi all'interno dello spazio commerciale. L'alto grado di resistenza del materiale e la lucida finitura superficiale ne assicurano la grande durabilità. Come metafora della doppia natura della città, antica e contemporanea, anche nel negozio fiorentino si uniscono queste due nature, favorendo l'accordo tra le esigenze del commercio e quelle del contesto storico-artistico.