news

le ultime novità di Casone

09.07.2008 | News

La Leggerezza del Marmo

La mostra in programma alla Triennale fino al 13 luglio
../../media/post/pag_107.jpg

foto di Alberto Parise

I nove prototipi che hanno debuttato all'edizione 2007 di "Marmomacc Incontra il Design" sono ospiti, fino al 13 luglio, della Triennale di Milano, negli spazi di Material ConneXion allestiti da Cibic Workshop.
Sviluppati da nove designer di fama internazionale per altrettante aziende leader nel settore lapideo,  questi  progetti costituiscono il primo passo nella creazione di una "antologia" che, con tema di anno in anno differente, si propone d'indagare le molteplici potenzialità che un materiale come la pietra, da sempre associato al concetto di stabilità e gravità, offre ad una creatività contemporanea che appare invece sempre più attratta dalla trasparenza, dalla leggerezza, da superfici tattili e cangianti.
L'obiettivo è stabilire un contatto tra progettisti e aziende, per sperimentare nuove frontiere tecnologiche e lingustiche.
L'allestimento di Cibic è uno spazio teatralmente oscuro, che assegna alla luce il compito di evidenziare le valenze plastiche e scultoree degli oggetti. In questo allestimento, il muro traforato dello Stone Papillon creato da Kengo  Kuma per IL CASONE esalta le qualità della pietra serena, che si distribuisce attorno al vuoto in una composizione fortemente innovativa nell’uso dei material lapidei.
Dopo le date milanesi la mostra sarà riproposta, in ottobre, alla 43ª edizione della fiera veronese, in contemporanea con la seconda edizione di Marmomacc Incontra il Design che avrà per tema "Pelle, Skin, Texture".  Il Casone parteciperà alla prossima edizione con un progetto curato da Claudio Silvestrin.
24.06.2008 | News

Torino. XXIII Congresso Mondiale degli Architetti

Marmomacc+IL CASONE+KENGO KUMA
../../media/post/pag_105.jpg

Dal 28 giugno al 3 luglio Torino ospita il XXIII Congresso Mondiale degli Architetti UIA, all’interno del Centro Multifunzionale Lingotto e al Palavela. Il settore del lapideo non poteva mancare a un evento così prestigioso. L’occasione è particolarmente appropriata, per Marmomacc e IL CASONE, per ribadire la proficua collaborazione instaurata con uno dei più grandi maestri dell’architettura contemporanea, che ha contribuito ad aprire nuovi orizzonti all’uso della pietra: Kengo Kuma.
Marmomacc infatti allestirà presso l’Oval – la suggestiva struttura polifunzionale costruita tra Lingotto e Villaggio Olimpico in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006 - uno spazio che utilizzerà l’innovativo modulo creato dall’architetto giapponese per Il Casone, nell’ambito di “Marmomacc incontra il design 2007”. Lo stand offrirà l’opportunità non solo di conoscere e acquistare le pubblicazioni edite da Marmomacc, ma anche di approfondire l’offerta formativa inerente il settore lapideo. Kuma parteciperà anche al workshop “SOFT-STONE. Origami di pietra” (lunedì 30 giugno, ore 17.00, Lingotto, Sala Londra), affrontando le molteplici declinazioni del tema litico proposte dalle sue opere, e sarà tra i protagonisti della lectio magistralis di apertura del Congresso (30/06) e dell’incontro del giorno successivo dedicato alle biblioteche. Iscrizioni e informazioni presso www.marmomacc.com, www.uia2008torino.org, www.unito.it.

Zona sponsor padiglione S21.
09.06.2008 | News

43ª Marmomacc. Verona 2-5 ottobre 2008

Il Casone, protagonista tra design e innovazione
../../media/post/pag_104.jpg

Si è svolta giovedì 5 giugno, nella prestigiosa cornice della Triennale di Milano, la conferenza stampa di presentazione della 43ª edizione di Marmomacc, la Mostra Internazionale di Marmi, Pietre, Design e Tecnologie organizzata da Veronafiere.
Fornire un contributo concreto all'economia: questo il consolidato obiettivo di Marmomacc, attraverso specifiche iniziative rivolte a progettisti, architetti e designer, che ruotano attorno al mondo della pietra naturale, come materiale di design in-outdoor.
Un obiettivo confermato e rilanciato nelle ultime edizioni, che hanno puntato con maggior forza sull'innovazione, sul design e sulla formazione: è lo spirito comune che emerge dagli interventi dei relatori, che hanno presentato la nuova edizione (Luisa Bocchietto, Presidente ADI Associazione per il Disegno Industriale, Gianfranco Castellani, Vice Presidente Vicario Verona Fiere, Fulvio Irace, Storico e Critico dell'Architettura Direttore Sezione Architettura della Triennale di Milano, Alberto Bartolomei, Amministratore Delegato IL CASONE).
Tra le novità di grande successo della scorsa edizione, riproposte quindi in quella del 2008: il Premio BEST COMMUNICATOR AWARD, iniziativa rivolta agli espositori in fiera per sottolineare l'importanza dell'exhibit design nella comunicazione delle potenzialità costruttive e decorative dei materiali lapidei. IL CASONE, vincitore della scorsa edizione  con un progetto di Kengo Kuma, parteciperà anche quest’anno e sarà tra i protagonisti di "Marmomacc Incontra il Design": nove aziende leader del settore lapideo collaborano con altrettanti designer di fama internazionale su un tema, che per il 2008 sarà "Pelle, Skin, Texture"; l’unicità del colore e delle venaturedella pietra, quindi, come elemento dalle forti potenzialità espressive.
"E' stata un'esperienza importante, che grazie all'incontro con Kengo Kuma ha aperto una nuova prospettiva, sia sul piano progettuale sia su quello della comunicazione. Quest'anno ripetiamo l'iniziativa perchè è in grado di far crescere i prodotti in maniera davvero innovativa" così Alberto Bartolomei, Amministratore Delegato Il Casone Spa, ha commentato la partecipazione al Premio Best Communicator Award.
Dopo Kengo Kuma, IL CASONE collaborerà quest'anno con Claudio Silvestrin, architetto dallo stile minimale ed essenziale, che predilige l'impiego di materiali naturali, Medaglia d'Oro all’Architettura Italiana 2003, nonché  vincitore  del Premio Internazionale Architetture di Pietra 2005 per i negozi Giorgio Armani.

../../media/post/pag_103.jpg

Grazie a Marmomacc, infine, IL CASONE sarà protagonista anche del XXIII Congresso Internazionale degli Architetti UIA, che si terrà a Torino dal 29 giugno al 3 luglio. Marmomacc, infatti, utilizzerà proprio il modulo espressivo creato lo scorso anno da Kuma per Il Casone, per allestire il proprio spazio dedicato alla formazione presso l'Oval, In programma, inoltre, il workshop dall'emblematico titolo "SOFT-STONE Origami di pietra" (30/06, h.17.00, Lingotto, Sala Londra), che consentirà al maestro nipponico di affrontare le molteplici declinazioni del tema litico proposte dalle sue opere. Il workshop si pone nell’ambito di una presenza di Kuma al Cogresso UIA di Torino che lo vedrà tra i protagonisti della lectio magistralis di apertura e dell'incontro del giorno successivo focalizzato sul tema delle biblioteche.
Infine tra le altre iniziative previste a Marmomacc: il convegno "COSTRUIRE NELLE TERRE ALTE" a cura di Vincenzo Pavan; la mostra GRAND HOTEL SALGARI: IL MONDO IN UNA STANZA, allestimento realizzato in collaborazione con Abitare il Tempo e con  il contributo di Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Verona, e la mostra PALLADIO E IL DESIGN LITICO, che proporrà  oggetti di design litico ispirati al grande architetto.
29.05.2008 | News

Pietra serena, materia della città.

200 pagine dedicate alla Pietra di Firenzuola
../../media/post/pag_101.jpg

Dal restauro all’architettura moderna, dall’estrazione alla messa in opera e ai grandi progetti contemporanei: le oltre 200 pagine della nuova edizione di “Pietra Serena. Materia della Città” documentano i più recenti  traguardi raggiunti nell’applicazione di questo litotipo dalla lunga tradizione italiana.
Rispetto all’edizione del 2002, questo volume aggiorna gli addetti ai lavori sulle ultime normative europee in materia di resistenza e stabilità, di sicurezza antincendio e relativamente all’iter intrapreso per un marchio di origine e di controllo della qualità, che dovrà offrire sul mercato la tracciabilità e la trasparenza totale a garanzia del prodotto.
Un passo molto importante per la raffinata pietra di Firenzuola, che si propone ormai come sintesi perfetta di tecnologia e classicità.
E’ quanto sottolineato infatti anche dai relatori intervenuti alla presentazione del volume (27 maggio, Istituto degli Innocenti, Firenze) tra cui Claudio Corbatti, sindaco di Firenzuola, che ha parlato della necessità di creare “un marchio di origine e di controllo, il cui disciplinare è già stato registrato alla Camera di Commercio”.
Alla presentazione sono intervenuti anche Ambrogio Brenna, Assessore alle Attività produttive della Regione Toscana, e Paola Grifoni, Soprintendente per i Beni Architettonici, il Paesaggio e il Patrimonio Storico Artistico e Demoetnoantropologico delle Province di Firenze, Pistoia e Prato.
Tra le realizzazioni descritte nel volume: l’ampliamento della National Gallery di Londra, la chiesa di San Giovanni Battista a Firenzuola, il Polo pediatrico “Meyer” a Careggi. A Firenze: il Centro internazionale Congressi, la boutique Versace in via Tornabuoni, il recupero dell’ex bazar Bonajuti dei magazzini Coin, la villa La Sfacciata e la Casa Calugi.
(a cura di Alberto Bartolomei e Franco Montanari; saggi di Giovanni Maria Bargossi, Paolo Felli, Francesco Gurrieri, PIETRA SERENA. MATERIA DELLA CITTÀ, Edizioni Aida, 2008).
23.05.2008 | News

Scolpire in piazza. Un concorso per la valorizzazione della pietra arenaria

Sant'Ippolito, 18-27 luglio
Il Comune di Sant'Ippolito (Pesaro-Urbino), in collaborazione con la Pro Loco, nell’ambito delle iniziative volte al recupero e alla valorizzazione dell’antica tradizione della lavorazione della pietra, organizza la IX edizione di “Scolpire in Piazza”, momento artistico nel corso del quale si mettono a confronto le tendenze della scultura contemporanea con il materiale (la pietra arenaria) e la tradizione degli scalpellini.
Il bando per l’edizione 2008 è finalizzato ad individuare giovani scultori che intendono partecipare alla manifestazione per realizzare opere scultoree da impiegare in progetti di riqualificazione urbana presso piccoli Comuni della Regione Marche, con una popolazione non superiore ai 5000 abitanti. Per l’anno 2008 la partecipazione è riservata a cinque artisti under 35.
“Scolpire in Piazza” rientra fra gli interventi dell’Accordo di Programma Quadro “Giovani. Ri-Cercatori di senso”, promosso dalla Regione Marche in collaborazione con il Ministero delle Politiche Giovanili e delle Attività Sportive, che punta a valorizzare le potenzialità dei giovani in tutti gli ambiti in cui si manifesta la loro creatività.  In particolare l’Asse “Arrivi e Partenze - Arte contemporanea” è dedicato alle arti visive quali discipline che meglio contribuiscono a coniugare la conservazione della memoria con nuove forme espressive.

comune.santippolito@provincia.ps.it
www.scalpellini.org
11.04.2008 | News

"Fdiciotto"

Un nuovo spazio per l'insideout
../../media/post/pag_97.jpg

Nasce da una costola di Frassinago18 (www.frassinago18.it) riprendendone il concept ed enfatizzandone le caratteristiche di luogo di incontro e spazio di relazioni: Fdiciotto, recentemente inaugurato a Montaletto di Cervia (Ravenna), è il nuovo progetto di Frassinago Lab, studio di architettura e laboratorio sul paesaggio.
Ricavato all’interno di un ex padiglione industriale in acciaio, alluminio e cristallo, è stato pensato come contenitore di design, contemporaneità, moda ma ospita anche un ristorante e spazi per eventi.
Luci, colori, musica e profumi creano una cornice in continuo divenire, in cui gli oggetti esposti e l’arredamento trovano una collocazione che non è mai definitiva, per adeguarsi ai trend e alle stagioni.
Anche qui, come negli spazi bolognesi di Frassinago18, a fare da protagonista è l’insideout: sedute, corpi illuminanti, tende e tappeti si snodano lungo un percorso costruito all’interno e all’esterno con gli stessi materiali. Il legno disegna le pedane e le pavimentazioni, alternandosi con la ghiaia e con l’arenaria IL CASONE che con il suo colore neutro ma deciso diventa parte integrante del “paesaggio”.
Un incontro di materiali naturali, quindi, per sottolineare l’autenticità di questi spazi, in cui ogni elemento risponde ad una precisa scelta e ad una logica progettuale che fanno di Fdiciotto anche un luogo di ricerca sul design e sull’arredamento.
Dalla matericità alle sfumature cromatiche, dalle forme ai riflessi di luce: nei 1000 mq interni e nei 300 esterni, il confine tra “in” e “outdoor” si assottiglia, dando vita ad ambienti di comfort ed eleganza, all’insegna di uno stile e di una personalità.
carica altre news
top