Ferragamo Store

Studio Progettazione Ferragamo   New York City 
Il sodalizio newyorkese con le specificità ed i talenti delle pietre italiane si conferma con trend crescente nelle architetture per il commercio. La preferenza, accordata in modo incontrovertibile già in casi passati esemplari per la città come al Lincoln Centre completato da Philip Johnson al margine di Central Park, si estende oggi frequentemente agli interni di showroom, parimenti connotandoli in senso atemporale e monumentale con richiamo alle applicazioni classiche presenti sul nostro territorio.
Il resto, unitamente alle esigenze d'immagine di brand, è scelta percettiva, per cui il materiale naturale in spessori generosi risulta efficacemente rassicurante. L'indicazione di progetto ricaduta sulle caratteristiche cromatiche del giallo etrusco levigato, un'arenaria dalla sfumatura dorata, anche riflette le direzioni di profilo aziendale abbracciate dall'atelier di moda, alla ricerca forse di uno sfondo omogeneo particolarmente alla calzatura femminile - peculiarità della propria produzione - specialmente lo sfondo di tonalità non invasiva rispetto alle cromie dei prodotti, eppure di riflesso caldo ed accogliente a rendere piacevole e possibilmente durevole l'esperienza del visitatore nello showroom. La finitura levigata riconduce la naturalità delle lastre alla condizione di controllo di progetto, così come la connotazione cromatica e gli spessori solidi e rassicuranti non impediscono alle linee d'essere comunque essenziali ed anche al disegno di risultare minimale nelle geometrie di posa.
L'applicazione lapidea non si limita al piano di calpestio, ma s'eleva a realizzare gradini ed arredi per la sosta e la seduta dei visitatori, creando effetti d'ombra sull'unico piano materico. Pure sigillature in pasta chiara delle fughe, unitamente alle cromie non asettiche dei rivestimenti ed alle scelte sui corpi illuminanti in termini di calore/colore parlano d'accostamenti tonali e della volontà connotativa d'insieme assolutamente non algida cui la pietra concorre.
Aggiunge infine suggestione il dato degli spazi della griffe italiana all'estero vestita di materiali nazionali.