Galleria Mazzini a Genova

Ufficio progettazione comune di Genova   Genova 
Tra le tipologie di spazio pubblico urbano, anticipazione dei camminamenti protetti dei centri commerciali contemporanei, in città figura la galleria coperta. Acquisizione di richiamo borghese di fine ‘800, in Italia centra alcune realizzazioni notevoli ispirate ai precedenti dei passages parigini; tra queste è la galleria Mazzini di Genova, in parte rilanciante l’esempio della galleria Vittorio Emanuele II a Milano, di poco precedente.
In tali tipologie, il calpestio figura assieme a quinte costruite e sommità trasparente tra gli elementi fondamentali. Esso lambisce i fabbricati, improvvisamente moltiplicando la propria ampiezza in ogni occasione di vetrina espositiva. Risultano queste ultime esaltate dal contrasto con il lastricato severo, scuro, omogeneo, austero. Partecipa al gioco di luci e superfici patinate l’effetto lucido delle singole lastre in colombino levigato. L’ingresso della luce naturale fa emergere, occasionalmente, contenuti minimi di vena della pietra, con il risultato dell’evidenza della sua elegante naturalità.
La posa avviene entro binari longitudinali nella direzione principale della galleria: due corsi di colombino di posa regolare. Essi sono occasionalmente intraversati da corsi litici, a definire insieme campiture entro le quali le singole lastre sono posate con tradizionale sormonto in mezzeria.
Le immissioni su percorso principale di altri flussi pedonali avvengono sempre perpendicolarmente all’asse principale e sono siglate a pavimento dall’inserto di disegno geometrico ottagonale delimitato con fascia color porpora. In alzato la caratterizzazione si materializza in serliane prendenti a riferimento gli allineamenti degli edifici.
All’interno della figura dal perimetro in lastre purpuree è recinto inserto ancora una volta litico con alternanza di colore bianco-grigio molto venato. Ai vertici del quadrato in cui l’ottagono si inscrive è necessaria la mediazione formale tra perimetro geometrico e bidirezionalità della posa. Essa avviene mediante inserimento di riempimenti ad hoc di differenti pezzature.