Theexnovo

Sergio Mecca   Bergamo 

Chi entrasse per la prima volta nella sede di Theexnovo, agenzia per artisti che sviluppa idee e concept per tv, teatro ed eventi, si rivolgerebbe alle postazioni di lavoro raggruppate nel doppio volume a sinistra dell’ingresso, poiché lì è attirato lo sguardo di chi non conosce l’ambiente.
Chi accedesse successivamente e avesse acquisito una maggior conoscenza della distribuzione interna delle funzioni sarebbe invece in grado di dirigersi autonomamente ad una zona particolare, guidato dall’uso dell’acciaio acidato e cerato della scala e dei parapetti che, in contrasto cromatico e materico col resto dell’ambiente, fa emergere tutti i percorsi.
Chi avesse infine familiarità con l’agenzia riconoscerebbe inoltre l’accesso alla sala riunioni, dissimulato sotto il ballatoio sul fondo del doppio volume d’ingresso.
La porzione di pavimentazione rialzata in corrispondenza dell’ingresso assume in quest’ottica una strategica connotazione di filtro, in cui l’utente decide l’azione da attuare in base alla conoscenza che ha del luogo.
Sebbene la sede dell’agenzia di Bergamo sia di dimensioni raccolte e composta da due ambienti a doppio volume,  l’articolazione verticale di ciascuno di essi mediante soppalchi e ballatoi permette la formazione di più zone con funzioni distinte, che permettono ora riunioni di lavoro ora livelli di riservatezza più elevati, adeguati all’attività dell’agenzia.
La continuità materica e cromatica tra gli ambienti, caratterizzata da una grande sobrietà dei toni, d’altra parte, garantisce l’unità tra le parti: negli alzati si alternano pareti bianche ad altre intonacate nelle gradazione delle terre, il legno chiaro naturale è usato per gli arredi – tavoli, librerie, contenitori – e per la pavimentazione dei ballatoi, le restanti pavimentazioni sono posate in lastre di arenaria Giallo Avorio con finitura seta, di dimensioni 120x120 cm. La medesima pietra, con disegno a casellario, è stata impiegata per il rivestimento dei servizi. Distanti da questi toni ma ugualmente orientati alla naturalità si pongono i metalli, scuri, che, a partire dal portoncino d’entrata compongono la scala, i ballatoi, i battiscopa e gli infissi esterni.